Offerta!

Scrigno Pack (per collezionare le Gemme)

40,9089,90

Lo Scrigno conterrà 3 Gemme (a scelta) o la Collezione Completa:

  • L’amore dei libri, di Edmondo De Amicis
  • Rilevato dalla macchina fotografica, di Lucy Maud Montgomery
  • Perduti in una piramide ovvero La maledizione della mummia, di Louisa May Alcott
  • Quattro storie, di Charles Dickens
  • Una parabola per mariti, di Jean Webster
  • Innamorati, di Arthur Conan Doyle
  • Un pezzo di lettera, di Federigo Tozzi
  • Il costruttore di ombre, di Bram Stoker
  • Lo scheletro, di Jerome K. Jerome
  • Il vascello maledetto di Emilio Salgari
  • Cambiamento di Mary Wollstonecraft Shelley
  • Uno spirito in un lampone di Ugo Iginio Tarchetti
  • La casa delle bambole di Katherine Mansfield
  • Luca e Mario di Guido Gozzano
  • La Tragedia d’un personaggio di Luigi Pirandello
  • Mani di Sherwood Anderson
  • La regina delle tenebre di Grazia Deledda
  • Un racconto di scuola (M. R. James)

In Omaggio:

  • Segnalibro in stile vintage (a tema L’amore dei libri)
  • SegnaPensieri in stile vintage (a scelta tra tre fantasie)
  • Gemme e omaggi in confezione regalo ricercata (con ceralacca)

Spedizione inclusa

 

IN OFFERTA FINO AL 21 DICEMBRE!

 

Annulla selezione

Descrizione

Un prezioso Scrigno di Legno (color mogano) in stile Vintage* personalizzabile con 3 gemme a scelta o la Collezione completa (a prezzo scontato). Ecco l’elenco delle Gemme pubblicate finora (novembre 2020):

IMPORTANTE: Nel caso si decida per 3 Gemme a scelta, indicare i titoli nelle note dell’ordine.

Le GEMME sono preziosità editoriali a tiratura limitata e numerata, con interventi artigianali e confezionamento ricercato (disponibili esclusivamente sul nostro store).

* eventuali imperfezioni sono da attribuire al fatto che si tratta di pezzi unici, l’uno diverso dall’altro, assemblati manualmente e che simulano un aspetto “vissuto” e vintage. Dimensioni dello Scrigno: 30 x 20 x 15 cm.

EDMONDO DE AMICIS (1846-1908) oltre a essere l’autore del celebre romanzo Cuore (1886) ha scritto numerose raccolte di racconti, fra le quali: La vita militare. Bozzetti (1868), Fra scuola e casa (1892), La maestrina degli operai (1895), Nel regno del Cervino (1902); libri di viaggio (Spagna, Olanda, Ricordi di Londra, Ricordi di Parigi, Marocco, Costantinopoli, Sull’Oceano); romanzi legati a finalità pedagogiche e sociali come Gli amici, Il romanzo d’un maestro, Primo Maggio [incompiuto], Gli azzurri e i rossi, La carrozza di tutti; scritti politici raccolti nel 1899 in Lotte civili. Raccolta di bozzetti; scritti e conferenze socialistiche e un saggio sulla lingua italiana (L’idioma gentile).

LUCY MAUD MONTGOMERY (1874-1942) è autrice canadese di racconti, romanzi, componimenti poetici e saggi. Oltre ai nove romanzi che compongono la saga di Anne Shirley, inaugurata nel 1908 con il bestseller mondiale Anne di Tetti Verdi (Anne of Green Gables), ricordiamo la trilogia dedicata a un’altra orfana, Emily (Emily of New Moon, Emily Climbs e Emily’s Quest), e ancora: Kilmeny of the Orchard; The Story Girl; The Golden Road; Magic for Marigold; The Blue Castle.

LOUISA MAY ALCOTT (1832-1888), scrittrice femminista e abolizionista americana, oltre a essere autrice del celebre Piccole donne, scrisse una ventina di romanzi e numerose short stories, fra le quali Lost in a Pyramid, concepita proprio nell’anno in cui vide la luce la prima parte di Piccole donne (1868), e pubblicata l’anno successivo.

CHARLES DICKENS (1812-1870) è il maggior narratore inglese dell’800, minuzioso e attento osservatore dei comportamenti umani e ironico, quanto tagliente, critico dei mali sociali. Fra i suoi quindici romanzi, ricordiamo i più celebri: I Quaderni Postumi del Circolo Pickwick, Le avventure di Oliver Twist, Vita e avventure di Nicholas Nickleby, Storia Personale, Avventure, Esperienze e Osservazioni di David Copperfield, Tempi Difficili, Piccola Dorrit, Grandi Speranze, Il Nostro Comune Amico. Nel 1843, con A Christmas Carol, inaugurò un periodico appuntamento, tanto atteso da migliaia di lettori dell’epoca, che si protrasse per quattro anni con altri racconti natalizi come Le Campane (1844) e Il Grillo del Focolare (1845).

JEAN WEBSTER, all’anagrafe Alice Jane Chandler Webster (1876-1916), la cui madre era nipote di Mark Twain, è stata una scrittrice americana che si interessò anche di questioni sociali, supportando istruzione e suffragio femminili. Fra i suoi romanzi: When Patty Went to College (1903), The Four Pools Mystery (1908), Much Ado About Peter (1909), Just Patty (1911), Daddy-Long-Legs (1912) e il suo seguito Dear Enemy (1915).

Arthur Ignatius Conan Doyle (1859 –1930), creatore del personaggio di Sherlock Holmes, è stato uno scrittore e drammaturgo britannico, considerato – insieme a Edgar Allan Poe – il fondatore dei due generi letterari del giallo e del fantastico. La sua produzione, tuttavia, non si limita al giallo, ma spazia dal romanzo d’avventura alla fantascienza, dal soprannaturale ai temi storici. Tra le sue opere, oltre a quelle del ciclo legato a Sherlock Holmes, si ricordano: The Captain of the Pole-Star (1883), Round the Red Lamp (1894), The Lost Word (1912), The History of Spiritualism (1926).

Federigo Tozzi (1883-1920) scrittore senese, noto soprattutto per i romanzi Con gli occhi chiusi, Tre croci, Il podere, è autore di un considerevole numero di racconti.

Bram Stoker (1847-1912) è stato un narratore irlandese. Laureatosi in matematica all’Università di Dublino, si dedicò presto alla letteratura e al giornalismo, lavorando come critico teatrale per il Mail dal 1871 al 1876 e contemporaneamente pubblicando i suoi primi racconti. La sua fama è legata soprattutto al romanzo Dracula (1897), oggi considerato l’ultimo dei romanzi gotici. Tra gli altri suoi libri vanno ricordati: Il mistero del mare (1902), Il gioiello delle sette stelle (1903), La dama del sudario (1909), La tana del Verme Bianco (1911).

Jerome Klapka Jerome (1859-1927) poliedrico autore e maestro indiscusso dell’umorismo inglese, pubblicò, nel corso della sua esistenza, oltre cinquanta opere fra romanzi, testi teatrali, racconti e saggi. Ricordiamo almeno: Tre uomini in barca (per non parlare del cane) e il suo seguito Tre uomini a zonzo, e poi Diario di un pellegrinaggio, Paul Kelver, Pensieri oziosi di un ozioso, e l’autobiografia La mia vita e i miei tempi.

Emilio Salgari (1862-1911) scrisse più di ottanta romanzi di avventura e centinaia di racconti, alcuni dei quali riuniti in raccolte, come Il vascello maledetto che è il racconto iniziale delle Novelle marinaresche di Mastro Catrame (1894).

Mary Wollstonecraft Shelley (1797 – 1851), è stata una scrittrice, saggista e biografa britannica. Figlia della filosofa Mary Wollstonecraft, antesignana del femminismo, e del filosofo e politico William Godwin, a soli 19 anni ha scritto il celebre romanzo gotico Frankenstein (Frankenstein: or, The Modern Prometheus), pubblicato poi nel 1818.

Ugo Iginio Tarchetti (1839 – 1869), è stato uno scrittore, poeta e giornalista italiano. Fu uno dei più importanti esponenti della Scapigliatura milanese. Ha scritto diverse opere tra romanzi, racconti e poesie, per lo più di critica sociale, altre volte che presentano una predilezione per il macabro e il patologico. La sua opera più celebre è il romanzo Fosca.

Katherine Mansfield (1888-1923) scrittrice neozelandese la cui produzione consiste esclusivamente in racconti, molti dei quali riuniti in varie raccolte come Bliss and Other Stories (1920), The Garden Party and Other Stories (1922), The Dove’s Nest and Other Stories (1923). La casa delle bambole (The Dolls’ House) è tratto da quest’ultima.

Fra le novelline e le fiabe di Guido Gozzano (1883-1916) pubblicate fra il 1909 e 1916 sul Corriere dei Piccoli e sull’Adolescenza, Luca e Mario è forse la più toccante e descrive un’amicizia inaspettata che cambierà radicalmente la vita di uno dei due protagonisti.

Considerata nucleo embrionale di Sei personaggi in cerca d’autore, La tragedia d’un personaggio apparve sul Corriere della Sera nell’ottobre del 1911 ed è uno dei testi più significativi della produzione novellistica del Premio Nobel Luigi Pirandello.

Sherwood Anderson (1876 – 1941) scrisse soprattutto short stories. La sua opera più conosciuta è Winesburg, Ohio, che ebbe il merito di influenzare e precorrere alcuni aspetti fondamentali della letteratura statunitense.

Grazia Deledda (1871 – 1936), scrittrice italiana, fu la seconda donna a vincere il Premio Nobel per la Letteratura (nel 1826).Tra le sue maggiori opere ricordiamo: Canne al vento (1913), La via del male (1896), Elias Portolu (1903), Cenere (1904), La madre (1920), ecc.

M. R. James (1862-1936) è stato uno studioso, storico, bibliofilo e antiquario, oggi ricordato esclusivamente per le sue ghost stories, quasi tutte riunite nelle quattro raccolte: Storie di fantasmi di un antiquario (1904); Altre storie di fantasmi di un antiquario (1911); Un tenue fantasma e altri (1919) e Un monito per i curiosi e altre storie di fantasmi (1925).

Enrico De Luca lavora presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università della Calabria e si occupa, prevalentemente, di filologia e metrica. Collabora con numerose case editrici e ha curato le edizioni integrali e annotate dei primi tre titoli della saga di L. M. Montgomery dedicata ad Anne Shirley (Lettere Animate 2018-2019) e di due racconti di M. R. James (ABeditore 2019). Per Caravaggio ha tradotto e curato testi di C. Dickens, J. Webster, L. M. Montgomery, Jerome K. Jerome, ecc.

Andrea Oscar Ledonne è laureato in Giurisprudenza e lavora nella P.A., ma da sempre coltiva la passione per la letteratura, la storia, l’epica e la mitologia. Ha pubblicato il romanzo Elcar (Pellegrini 2008), cui è seguito nel 2017 Il Canto della Dea, fantasy ambientato in Irlanda. Ha collaborato con Enrico De Luca alla traduzione delle edizioni integrali e annotate di Anne di Tetti Verdi e Anne di Avonlea (Lettere Animate 2018-2019).
Estimatore e conoscitore di Arthur Conan Doyle, oltre al Parassita sta lavorando alla traduzione di alcuni racconti dell’autore poco noti in Italia.

Miriam Chiaromonte ha conseguito la laurea triennale in Lingue e Culture Moderne con una tesi intersemiotica sul ballo Regency, focalizzandosi in particolare sui due assembly ball in Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austen. In seguito ha frequentato un Master in Traduzione Settoriale. Ha collaborato con Enrico De Luca alla traduzione di Papà Gambalunga di Jean Webster (Caravaggio Editore, 2019).

Andrea Gide ha conseguito la laurea in Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Messina. Al momento sta collaborando con Enrico De Luca alla traduzione di testi di Henry James e Lucy Maud Montgomery.

Luca Maletta, nato a Roma nel 1993, è scrittore e artista. Ha conseguito la laurea triennale in Scienze della Comunicazione presso La Sapienza di Roma (con una tesi sulle opere di Faulkner) e ha tenuto seminari sia presso alcuni licei che all’università. Dopo aver partecipato, a diciannove anni, al primo talent televisivo per scrittori (Masterpiece, Rai 3, 2013), è stato coautore del Goal più bello: manuale di fairplay e nel 2018 ha pubblicato su Amazon il suo primo romanzo, Quindici milioni di parole. Con Caravaggio Editore ha pubblicato I Racconti del disagio.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Scrigno Pack (per collezionare le Gemme)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Informazioni aggiuntive

Gemme all'interno:

Collezione completa, Le Gemme I-II-III, Le Gemme IV-V-VI, Le Gemme VII-VIII-IX, Le Gemme X-XI-XII, Le Gemme XIII-XIV-XV, Le Gemme XVI-XVII-XVIII, Tre Gemme a scelta

Omaggi:

Segnalibro, Segnapensieri Classico, Confezione regalo, Segnalibro, Segnapensieri Verde, Confezione regalo, Segnalibro, Segnapensieri Giallo, Confezione regalo